Prestazioni del FSBA

Le prestazioni di sostegno al reddito del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA).

Le prestazioni erogate da FSBA.

Il Fondo di solidarietà bilaterale per l’artigianato eroga alternativamente le due prestazioni previste dal D.Lgs. 148/2015 (artt. 30 e 31):

ASSEGNO ORDINARIO, per 13 settimane, pari a 65 giornate di effettivo utilizzo per orario di lavoro settimanale distribuito su 5 giorni e pari a 78 giornate di effettivo utilizzo per orario di lavoro settimanale distribuito su 6 giorni.

Ai dipendenti sospesi dal lavoro a zero ore o che effettuino prestazioni di lavoro ad orario ridotto, l’assegno ordinario è corrisposto nei seguenti casi:

  • eventi transitori e non imputabili all’impresa o ai dipendenti, ivi comprese le situazioni climatiche;
  • situazioni temporanee di mercato.

ASSEGNO DI SOLIDARIETÀ, per 26 settimane, pari a 130 giornate di effettivo utilizzo per orario di lavoro settimanale distribuito su 5 giorni e pari a 156 giornate di effettivo utilizzo per orario di lavoro settimanale distribuito su 5 giorni.

L’assegno di solidarietà è riconosciuto, in presenza di accordo sindacale, nel caso di riduzione dell’orario di lavoro finalizzata ad evitare licenziamenti plurimi individuali per giustificato motivo oggettivo.

Entrambe le prestazioni saranno concesse nel limite unico dell’attuale massimale mensile pari a € 982,40 (aggiornato in base a quanto previsto dalla circolare INPS n. 19 del 31 gennaio 2018).

Relativamente all’erogazione dell’assegno ordinario e dell’assegno di solidarietà la contribuzione correlata è versata all’INPS dal datore di lavoro, il quale potrà rivalersi sul Fondo di solidarietà bilaterale (art. 34, comma 1, D.Lgs. 148/2015).

L’arco temporale di riferimento per la fruizione di questi trattamenti è il “biennio mobile”, che decorre dal momento in cui l’impresa accede ad un primo intervento di sostegno al reddito erogato da FSBA.

Le prestazioni sono erogate da FSBA attraverso gli Enti Bilaterali regionali, l’EBLART nel Lazio.

Documentazione richiesta per l’erogazione della prestazione (art. 8 Regolamento FSBA)

  • La domanda di prestazione deve essere presentata dall’impresa a FSBA entro e non oltre 30 giorni dall’inizio della sospensione o riduzione, tramite accesso all’area riservata del portale web del Fondo (https://areariservata.fondofsba.it/FSBAWeb).
  • In caso di domanda presentata oltre il trentesimo giorno dall’inizio effettivo della sospensione, la relativa prestazione decorre dal giorno effettivo della domanda.
  • Alla domanda deve essere allegato l’Accordo sindacale o la dichiarazione dell’Autorità competente attestante l’evento per situazioni climatiche e una breve descrizione sulla fase di lavoro in esecuzione.
  • L’azienda è tenuta a inviare a FSBA alla fine di ogni periodo di paga e comunque entro e non oltre il 30 del mese successivo, la rendicontazione relativa alle ore/giornate di lavoro non prestate dal lavoratore destinatario della prestazione.

Condizioni per l’erogazione della prestazione (regolarità contributiva) – (art. 12 Regolamento FSBA)

Le prestazioni sono erogate alle seguenti condizioni:

  • regolare contribuzione a FSBA da parte dell’azienda dal 1° gennaio 2016;
  • anzianità aziendale del dipendente di almeno 90 giorni dalla data di richiesta della prestazione. I 90 giorni sono conteggiati in giorni di calendario;
  • verbale di Accordo sindacale.

In assenza delle condizioni previste nei punti 2 e 3 la domanda di prestazioni sarà rigettata da FSBA.

Nel caso di omissione o ritardo nei versamenti da parte dell’azienda/lavoratore la liquidazione delle prestazioni sarà sospesa sino alla regolarizzazione della posizione aziendale o del lavoratore.